"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 30 maggio 2014

Grazie davvero

Vorrei avere un po' più di fiducia in me, per poter passare questo istante di panico, questo terrore dell'ignoto, questa paura prima di buttarmi.

Ti ricordi quella card che mi regalasti in uno dei momenti duri anni fa e che mi ripetevi ogni mattina? "Fidati delle tue capacità!"

Anche tu "fidati delle tue capacità!".

Vorrei che avessi più fiducia in te, vorrei che credessi un pochino di più in te stesso. Vorrei che ti vedessi coi miei occhi.

Ieri mi hai detto "tu mi sopravvaluti", no io ti vedo.

Vedo quello che sei, vedo quello che fai. Sei bravo.

E non lo dico solo perché ti conosco ormai da 14 anni. E perché sono di parte perché ti amo.

Tu ci metti passione in tutto ciò che fai, ci metti impegno e sei davvero bravo.

Ti ringrazio per tutto quello che hai fatto e stai facendo per noi e per questo progetto. Ci hai creduto fino in fondo, forse anche più di me. Hai cambiato e stai cambiando vita per questo, anche se forse avresti preferito fare altro. E forse avevi anche il diritto di fare altro, di dedicare la tua vita a ciò che ti piaceva (so che ora mi dirai: dormire... :P)

E scusami se in questi giorni la mia frase preferita è stata "chi me l'ha fatto fare?", il limbo in cui siamo da un bel po' non mi fa distinguere bene i contorni, ma so che passerà.

Senza di te non saremmo qui ora.

Certo anche senza chi ci ha accompagnato e sostenuto finora, non saremmo qui. Grazie di cuore davvero, anche a te uomo che corri dove non corre nessuno :)

 

domenica 25 maggio 2014

La foto della domenica - Maggio 4/2014

Com'è che quando decidi di piantare dei fiori in un vaso, che credevi abitato ormai dal nulla, spuntano fuori altri fiori?
Vabbè vedremo chi sopravviverà ;)
Intanto Buona Domenica, per chi può godersela (noi causa Deddè con la febbre non andremo nemmeno dai nonni :( )



Questo invece è un "intruso" primaverile ;)



Con questa foto partecipo all'iniziativa "La foto della domenica"
di Beta del blog "BimBumBeta".

sabato 24 maggio 2014

Sognando spiagge rosa, nell'attesa creo

A volte, solo a volte, mi sorge un pensiero "ma che ci faccio qui??"
avere la netta sensazione di aver sbagliato qualcosa ma non si sa cosa, non dovrei essere su una spiaggia bianca, ma anche rosa, a respirare sano, invece che a lavar culetti o peggio sentir litigare due infanti, e a pensare che faccio per pranzo???
Ecco a che ragionamenti mi porta l'aver accettato un lavoro di cucito della vicina di casa che pensava di rifarsi il guardaroba dei pantaloni a modica spesa, per non dire gratis.
Insomma dopo aver preso 'sti pantaloni in mano e aver capito di aver preso male le misure, e di avere scritto in faccia il solito "fesso e giocondo", ma anche che lei pensava di risparmiarci un bel po', per non dire tutto, "sai è che adesso non voglio spendere" son state le sue parole mitiche e questa la mia faccia allibita


Ma grazie, non è che navighi nell'oro ultimamente eh....
E insomma il mio sogno sarebbe fare la sarta, anche se dovrei farmi un corso serio e non cercare di improvvisare.
Ma finché si tratta di lavoretti per pimpipesse che vengono dal regno di Fantàsia come Caia non è un problema, il pagamento è assicurato in baci bavosi e abbracci tiracollo. 
Se poi queste pimpipesse vanno a scuola vestite così, mostrando orgogliosamente il frutto del tuo lavoro la soddisfazione è massima!



E pensare che era solo una gonna...






Si capisce che siamo caduti anche qui nel loop di Frozen???

Scusate la pessima qualità delle foto, diciamo che ho dovuto combattere un bel po' col computer (che ancora non funziona :() e con la birba che a malapena sta ferma!

giovedì 22 maggio 2014

21 giorni e più

E' arrivato il mammacheblog, è passato, ho letto molte delle recensioni, alcune delle quali mi son piaciute tantissimo, e sentito il marito che mi dice "l'anno scorso ci volevi andare tantissimo e quest'anno?"
Quest'anno boh, son così, persa nei miei pensieri, più che altro.
Cercando di seguire i #21giorni di Silvia, che sono arrivata al 18° e non posso davvero fermarmi oggi.
Dato che ho seriamente bisogno di fare movimento, nonché di perdere un paio di kg, ho fatto movimento, ma perso zero kg, pazienza.
Credo che continuerò anche dopo, seguendo il gruppo creato da lei in cui mi sento accolta, ascoltata e e in cui leggo e ascolto volentieri tante belle storie.
Cercando di venire fuori da influenze varie del marito, che la legge del "ci ammaliamo il fine settimana" sembra essere vera, per lui purtroppo :(
Facendo i miei soliti lavoretti, che ormai ho la casa piena di Bambolelle e piantine varie, e con Caia che qualsiasi cosa faccia la vuole.
Insomma la vita prosegue, qui decisamente meglio che al sud nel paesino di m....
Almeno qui ho amiche, nuove conoscenze e i bimbi hanno anche i loro amichetti con cui giocare.
Non potrei volere di più.
Anzi si qualcosa in più la vorrei, ma sto zitta e mosca vero Lucy ;)

sabato 10 maggio 2014

Buona festa della mamma

Stasera mentre facevo i piatti e Deddè beveva il latte, mi chiede

"mamma ma cosa devo fare se quell'uomo cattivo che porta via i bambini mi tappa la bocca con qualcosa di diverso dalle mani, mi lega le mani e i piedi? Io come faccio a urlare?"

Ecco, bella domanda amore bello, vorrei che non capitasse mai niente del genere, penso io.

Nel mentre lui continua il suo dialogo.

"Folse potrei tirargli un calcio in faccia, si, e poi magari prendo un bazooka e gli sparo e poi gli passo sopra con un carro armato".

I maschi, esagerati fin da piccoli, o è solo il mio che è così?

"Mamma ma anche la mamma di M. farà questi discorsi a M.?"

"Si amore tutte le mamme fanno questi discorsi ai loro figli, perché si preoccupano sai?

Pure io mi preoccupo per te sai per questo ti dico di non andare con gli sconosciuti, di non prendere niente dagli sconosciuti e cose così"

Vedo che fa una faccia strana e gli chiedo "secondo te mamma non si preoccupa per te?"

"Si un pochino" con una faccia che in realtà sembrerebbe dire tutt'altro...

 

Buona festa della mamma a tutte le mamme che passan di qua :)